Paul Mattick – Crisi e teorie della crisi

Link Mega

Link Archive (mancante)

L’integrazione sempre più stretta dell’economia mondiale, la nascita di giganteschi complessi internazionali e i sintomi di crisi dello sviluppo economico odierno, che decretano in modo sempre più chiaro la fine della prosperità post-bellica (inflazione, inasprimento della concorrenza, formazioni monopolistiche, stagnazione), rendono necessario un rinnovato e approfondito dibattito sulla crisi e sulle teorie della crisi. Nel saggio centrale di questo volume Paul Mattick, dopo aver esposto e criticato le teorie della crisi avanzate dalla scienza economica borghese (fino a Keynes), la teoria di Marx e dei suoi successori (soprattutto Rosa Luxemburg, Hilferding, Grossmann, Mandel), passa a sviluppare una teoria dell’effettivo statuto di crisi nella cosiddetta «economia mista» dei paesi capitalistici.

This entry was posted in Libri and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *