Erich Fromm – Anatomia della distruttività umana

Link Mega

Link Archive (mancante)

Uno dei più grandi maestri contemporanei di scienze umane svolge in questo libro un’indagine globale, dall’età primitiva al Novecento, sull’innata tendenza dell’uomo alla violenza distruttiva. Attraverso un’analisi articolata e puntuale Fromm si propone di liberare il concetto di “distruttività” da quei fondamenti (naturali o sociali) che le principali scuole psicologiche contemporanee ritengono assoluti, mostrando così, invece, come siano fatti culturali, convenzionali, politici e più genericamente storico-sociali a condizionare i cosiddetti “istinti sadici” dell’uomo.
Le pulsioni a controllare, sottomettere, torturare; il sadismo, la necrofilia, la guerra; le molteplici sembianze in cui si manifestano le tendenze distruttive dell’uomo: sono questi, in ultima analisi, i temi fondamentali di Anatomia della distruttività umana. Punto di riferimento in un dibattito sempre attuale, quest’opera è una guida per comprendere le radici, gli autentici caratteri e gli antidoti delle crisi di violenza che stravolgono le società contemporanee.

This entry was posted in Libri and tagged , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *