Félix Le Dantec – L’ateismo

Link Mega

Link Archive (mancante)

Da Ateosofia
Da questi pochi esempi sembrerebbe che all’ateismo si giunga solo dopo un passaggio obbligato attraverso la fede, della quale ci si libera dopo un percorso interiore più o meno lungo e tormentato. In realtà esistono altrettanti esempi di personaggi noti completamente refrattari alla fede sin dall’infanzia, per i quali l’ateismo costituisce una sorta di condizione naturale.

Il biologo e filosofo Felix Le Dantec (1869-1917) è uno di questi. Nella sua celebre opera dedicata all’ateismo, si trova un riferimento autobiografico in cui descrive con estrema semplicità quello che è per lui l’ateismo: “Se non credo in Dio, è perché sono ateo; è questa l’unica buona ragione che io possa proporre per la mia incredulità”. Per Dantec, dunque, l’ateismo non costituisce una conquista dopo un particolare percorso intellettuale o di vita, ma una condizione naturale, che a lui appare persino ovvia.

This entry was posted in General and tagged , . Bookmark the permalink.